2017

Cybele's Cult gioca con il simbolismo e un'indagine sulla plausibilità delle “realtà” digitali. Realizzato come film finale per la fine del suo anno di fondazione, Léna ha esposto l'opera accanto a un armadietto contenente le maschere, i tarocchi e le zine di supporto realizzate in tandem con il film. Attraverso questo progetto, utilizzando uno spazio filmico per esplorare dove il "mito" e il "digitale" si incontrano, l'intenzione era di rendere evidente come il subconscio umano sia ora combinato con le tecnologie virtuali/disincarnate. Questa inseparabilità è causata dalle infinite riproduzioni (immagini, film, ecc.) che sono state radicate nella vita quotidiana attraverso i media (in particolare i social media e le reti digitali). 

Le carte dei tarocchi cercano di aggiungere una struttura al film, di agire come un dispositivo per la trasformazione lungo la linea temporale e di creare una narrazione che deriva dall'idea di evocare, piuttosto che prescrivere gli eventi e le immagini che si svolgono e si relazionano tra loro. 

hubby.png